Archivi tag: libri

De ruina mundi: sdegno e passione nella prima poesia del giovane Savonarola

lorenzetti_ambrogio_cattivo_governo

A soli vent’anni, ancora studente laico a Ferrara, Girolamo Savonarola riversa il proprio tormento interiore e lo sdegno per la corruzione del mondo in una potente canzone di stampo petrarchesco, aspra, tagliente e priva di remore. Un grido rabbioso, giovanile ma già maturo, che preannuncia i toni e gli argomenti della futura predicazione da frate. Ne proponiamo una parafrasi in lingua corrente, a corredo del testo originale. Continua a leggere

Le Storie di San Francesco negli affreschi del ‘600 a Borgo a Mozzano. Benozzo Gozzoli, l’ “albero della conformità”, il “pranzo mistico” e altre suggestioni

12-pranzo-mistico-chiara-francesco-bis

E’ trascorso quasi un anno da quando, incuriosito dalla presenza di un raro soggetto francescano in un dipinto del Museo di San Marco, cercai di offrirne una nuova lettura: il pranzo mistico di Santa Chiara e San Francesco.  Lo stesso soggetto ricompare oggi, dopo il restauro,  in una lunetta del chiostro del Convento di San Francesco a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca,  parte di un ciclo secentesco dedicato alla vita del Santo di Assisi. Su storia e iconografia del ciclo, è uscito da poco uno studio, a cura di Christopher Stace (A sua immmagine, 2016). Basato su fonti agiografiche e artistiche, è un bell’esempio, così raro in Italia, di alta divulgazione culturale: rigoroso, ma al tempo stesso chiaro e accessibile a tutti, ricchissimo di immagini. Continua a leggere

La grande Crocifissione di Beato Angelico a San Marco. Storia e restauri in un nuovo volume. La presentazione.

san-marco-angelico-crocifissione-restauro

Il Museo di San Marco dedica il pomeriggio di martedì 19 aprile alla presentazione di un nuovo testo, incentrato sulla grande Crocifissione affrescata da Beato Angelico nella Sala capitolare del convento. Il volume, che analizza i restauri degli ultimi anni, si intitola “La Crocifissione dell’Angelico a San Marco quarant’anni dopo l’intervento della salvezza. Indagini, restauri, riflessioni“. Continua a leggere

Le cas Annunziato: San Marco e Beato Angelico visti dalla Francia in un romanzo di Yan Gauchard

©lapresse archivio storico spettacolo Sofia Loren Italia, anni '70 nella foto: Sofia Loren con vittorio Gasman

Le cas Annunziato, romanzo di esordio di Yan Gauchard, uscito all’inizio del 2016 per Les Éditions de Minuit, è il più recente approdo della ormai bicentenaria fortuna critica del Beato Angelico in Francia. Continua a leggere

Camilleri a San Marco: il Noli me tangere di Beato Angelico al centro del nuovo romanzo

Angelico Camilleri

Si chiama Laura la protagonista del nuovo romanzo epistolare di Andrea Camilleri e, come già in alcuni dei suoi romanzi precedenti, lo scrittore siciliano traccia il profilo di una donna tormentata, dalle emozioni intense, bellissima ma fragile, che saprà sorprenderci e commuovere. Continua a leggere

Dentro l’arte di Beato Angelico. Un incontro con lo studioso americano Carl Brandon Strehlke

C’è un luogo a Firenze dove è ancora possibile fare incontri, scambiarsi idee, parlare di libri. È Todo Modo in Via dei Fossi, la via degli antiquari, una libreria indipendente che Tomaso Montanari, in occasione della presentazione del suo Privati del patrimonio lo scorso maggio, ha definito un esempio virtuoso di “privato che svolge una funzione pubblica”. È nella piccola agorà di Todo Modo, dunque, che incontro Carl Brandon Strehlke, conservatore emerito del Philadelphia Museum of Art, curatore di numerosi saggi e mostre sull’arte italiana del Quattrocento e autore di un’agile e preziosa monografia su Beato Angelico per Jaca Book (1998). Strehlke ha l’allure e la verve del connoisseur ottocentesco americano, colto, raffinato e cosmopolita, con in più un fisico da atleta.

Continua a leggere

Il “ragazzino” Angelico, propagandista del Paradiso

Stanza di Elsa Morante di Via dell'Oca 27, ricostruita nella Biblioteca Nazionale di Roma

Poco più di un secolo fa, il 18 agosto del 1912, nasceva a Roma Elsa Morante. Chi ama Beato Angelico non può non conoscere Il beato propagandista del Paradiso, una fiaba più che un saggio, che la Morante scrisse come introduzione al volume di Umberto Baldini, Angelico, Rizzoli, nel 1970. Chi conosce Elsa Morante non può non amare questo folgorante e manieristico ritratto dell’Angelico che, inaspettatamente, contiene molte illuminazioni sulla poetica dell’autrice. Continua a leggere

Tra Beato Angelico e Oriana Fallaci: uno scrittore polacco in visita a Firenze

635501845458432202   Beato_Angelico_San_Pietro_Martire   Oriana

English

Abbiamo incontrato Remigiusz Grzela, scrittore, poeta, drammaturgo e giornalista polacco, venuto in visita al museo di San Marco. Remigiusz ci parla del suo incontro con Firenze, con l’arte dell’Angelico e dei motivi che lo hanno portato in Italia.  Continua a leggere

Le idee e le parole di Girolamo Savonarola attualissimo frate di cinquecento anni fa

 Fra Bartolomeo, Ritratto di Girolamo Savonarola, 1498, Museo di San Marco

«Le parole vere parlano anche se non è la stessa voce a dirle. Se non sarò io, sarà di certo un altro. Chiunque sia, affinché verità non smetta. Sempre e oltre. Amen». (Stefano Massini, a cura di, Indignati. Prediche di Savonarola, edizioni Piagge, Firenze 2014, p. 80)

La ripubblicazione delle prediche di Savonarola adattate da Stefano Massini e la messa in scena delle parole del frate domenicano da parte di quattro rappresentanti della religione cattolica fuori dagli schemi, ci restituiscono la potenza drammatica e profetica del pensiero savonaroliano in tutta la sua straordinaria attualità. Continua a leggere

Il Museo di San Marco com’era una volta. Agli Uffizi, una mostra di fotografie scattate ai primi del Novecento.

copertina catalogo

Fino al prossimo 1 febbraio, nella “Sala del camino” degli Uffizi è visitabile la mostra “IERI. I Musei”, curata da Marilena Tamassia, che dirige il Gabinetto Fotografico della Soprintendenza. Oltre cinquanta fotografie in bianco e nero, scattate fra la fine dell’800 e gli anni Venti del ‘900, documentano gli allestimenti storici di alcuni dei più importanti musei fiorentini: Uffizi, Accademia, Galleria d’Arte moderna, Bargello, San Marco e Cenacolo di San Salvi. Dal Museo di San Marco, in particolare, provengono fotografie di assoluta suggestione, fra cui l’immagine simbolo della mostra e copertina del catalogo. Vedute lontane e seducenti, quasi irreali ed astratte. Che ci parlano degli spazi espositivi di “ieri” e, allo stesso tempo, ci interrogano sui significati e le funzioni dei musei al giorno d’oggi. Continua a leggere