Archivi categoria: Incontri

Don Milani, artista dell’essenziale e del tutto

Se la ricerca dell’assoluto, nel bene e nel bello, del giovane Lorenzo Milani non avesse trovato nella fede il suo sbocco naturale, forse oggi non parleremmo di un grande sacerdote, appartenente a buon diritto alla tradizione apocalittica e profetica di religiosi alla Girolamo Savonarola; o del “maestro di Barbiana” della Lettera a una professoressa, ancora indigesto a molti; o di uno straordinario, torrenziale scrittore epistolare; piuttosto parleremmo di un artista.

Continua a leggere

Una mamma al museo, quarta e ultima puntata

biblioteca-vista-dalla-sala-greca

E’ nuovamente sabato e la nostra allegra brigata sta tornando al Museo di San Marco. Oggi si è unito anche mio figlio maggiore, Marco. Ha dieci anni ed è rimasto conquistato dai racconti del fratello e del cugino. Il loro entusiasmo è stato contagioso e la curiosità per la biblioteca del piano di sopra, che visiteremo oggi, lo ha spinto ad unirsi al gruppo. Continua a leggere

Una mamma al museo, terza puntata

Hanging_and_burning_of_Girolamo_Savonarola_in_Florence

Sono passate alcune settimane dalla mia prima visita al Museo di San Marco e finalmente sono riuscita a tornarci. Purtroppo durante la settimana per noi è impossibile venirci: è aperto solo di mattina, mentre i ragazzi ed io abbiamo scuola e lavoro. Ci restano il sabato e, quando è aperto, la domenica: che sono poi i giorni della settimana più ricchi di impegni. Continua a leggere

Una mamma al museo, seconda puntata

crocifissione-capitolo

Ecco Silvia! Finalmente una giornata tutta per noi. Siamo subito d’accordo col regalarci una colazione come si deve: cappuccino e brioche sedute al tavolino di un bar. Un lusso di tempo che nessuna delle due si concede mai, abituate come siamo a un caffè macchiato al banco, trangugiato al volo. Le racconto subito di come ho ingannato il tempo aspettandola. Lei, ovviamente, per il suo lavoro di guida è stata molte volte a San Marco ma non sapeva che il personale svolgesse delle visite guidate. Continua a leggere

Una mamma al museo, prima puntata

chiostro_santantonino_con_affresco_angelico

Oggi doveva essere una giornata particolare e in effetti lo è stata. Non nel modo in cui pensavo ma lo è stata. Eccome se lo è stata. I ragazzi erano impegnati tutto il giorno per un torneo di calcio fuori Firenze. Stamattina la sveglia è suonata presto, talmente presto che sembrava quella normale dei giorni di scuola. Erano emozionati e in agitazione per le partite importanti che li aspettavano contro altri ragazzini come loro, ma di squadre di prim’ordine. Sognavano di incontrare calciatori famosi, qualcuno di quelli dell’album delle figurine. Di primo mattino, con i sensi ancora assopiti e l’ansia di scordare qualcosa, i borsoni del calcio erano stati preparati e, in pochi minuti, i miei ometti sedevano già nella macchina del babbo, pronti per la tanto agognata trasferta. Continua a leggere

Cenacoli fiorentini#6 Grande adagio popolare: il gesto di Virgilio Sieni nella biblioteca di San Marco. Una conversazione con Sergio Racanati

Esodo6-2015-biblioteca san marco

Virgilio Sieni è uno degli artisti più visionari e necessari che Firenze oggi possa vantare nel mondo. Coreografo dalla formazione eteroclita, che va dall’architettura alla body art, dallo sciamanesimo al teatro Nō giapponese, è attivo sulla scena teatrale fin dal 1983. Dagli anni novanta segue un suo originalissimo percorso di ricerca sul corpo, passando per le arti visive, l’antroposofia, lo studio della tragedia greca, l’antropologia. Continua a leggere

Dentro l’arte di Beato Angelico. Un incontro con lo studioso americano Carl Brandon Strehlke

C’è un luogo a Firenze dove è ancora possibile fare incontri, scambiarsi idee, parlare di libri. È Todo Modo in Via dei Fossi, la via degli antiquari, una libreria indipendente che Tomaso Montanari, in occasione della presentazione del suo Privati del patrimonio lo scorso maggio, ha definito un esempio virtuoso di “privato che svolge una funzione pubblica”. È nella piccola agorà di Todo Modo, dunque, che incontro Carl Brandon Strehlke, conservatore emerito del Philadelphia Museum of Art, curatore di numerosi saggi e mostre sull’arte italiana del Quattrocento e autore di un’agile e preziosa monografia su Beato Angelico per Jaca Book (1998). Strehlke ha l’allure e la verve del connoisseur ottocentesco americano, colto, raffinato e cosmopolita, con in più un fisico da atleta.

Continua a leggere

L’Annunciazione di San Marco a Parigi. Caroline Duchatelet tra Italia e Francia.

Beato Angelico in San Marco a Firenze

A Parigi dal 17 al 27 ottobre è stato possibile vedere nella cappella du Calvaire nella chiesa di Saint Roch il video 25 mars, basato su una particolare e affascinante interpretazione della grande Annunciazione angelichiana di San Marco, ideato e realizzato dalla videoartista Caroline Duchatelet, con Yannick Haene, e Nelville Rowle.
Abbiamo avuto il piacere di conoscere Caroline Duchatelet mesi fa, quando il film girato all’alba del 17, 25 marzo e 8 aprile del 2013 davanti all’affresco del Beato Angelico, è stato proiettato nella biblioteca di Michelozzo, quindi a pochi metri dall’opera ispiratrice. Continua a leggere

Tra Beato Angelico e Oriana Fallaci: uno scrittore polacco in visita a Firenze

635501845458432202   Beato_Angelico_San_Pietro_Martire   Oriana

English

Abbiamo incontrato Remigiusz Grzela, scrittore, poeta, drammaturgo e giornalista polacco, venuto in visita al museo di San Marco. Remigiusz ci parla del suo incontro con Firenze, con l’arte dell’Angelico e dei motivi che lo hanno portato in Italia.  Continua a leggere