Archivi categoria: Eventi

Arte e tecnologie a San Marco: un nuovo studio sull’Annunciazione di Beato Angelico

L’Annunciazione di San Marco (quella nel corridoio del dormitorio, perché un’altra è nella terza cella) è indubbiamente l’opera più celebre di Beato Angelico, immagine simbolo del primo Rinascimento e icona (quasi un logo) del Museo di San Marco. In una parola, è l’Annunciazione per eccellenza. È pertanto un piacere segnalare l’uscita di una nuova pubblicazione, il primo numero della collana “Quaderni del Museo di San Marco”, dal titolo: Salve Mater L’Annunciazione di Beato Angelico a San Marco. Continua a leggere

Strings City 2017 a Firenze: nei luoghi della cultura la musica degli strumenti a corda. Il concerto al Cenacolo di Sant’Apollonia.

Un fine settimana all’insegna delle emozionanti vibrazioni degli strumenti a corda. Sabato 2 e domenica 3 dicembre, a Firenze e nei comuni limitrofi, la musica classica e contemporanea risuonerà in più di 50 luoghi della cultura, noti e meno noti. Un ricco programma con 80 eventi gratuiti che coinvolgeranno teatri, musei, biblioteche, archivi, accademie e palazzi storici. Per unire la bellezza della musica alla bellezza dell’arte e della storia. Continua a leggere

Beato Angelico in mostra a Boston. Dopo più di due secoli, tornano insieme i quattro tabernacoli di Santa Maria Novella

Fra Angelico: Heaven on Earth (Beato Angelico: Paradiso in terra) è la mostra che l’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston, Stati Uniti, dedicherà al frate pittore di San Marco dal 22 febbraio al 28 maggio 2018. Incentrata sul meraviglioso talento narrativo dell’Angelico attraverso una selezione di opere esemplari (provenienti per lo più dall’Italia), rappresenta un’occasione unica per assistere ad una inedita “reunion”.

Continua a leggere

In mostra a Milano: Mounir Fatmi e Beato Angelico, un insolito sodalizio artistico

Siamo soliti stimare la fortuna critica di un artista del passato sulla base del numero di mostre che gli vengono dedicate. Beato Angelico ha avuto le sue monografiche più importanti nel 1955, a Firenze e a Roma; nel 2005 al Metropolitan di New York; nel 2009 di nuovo a Roma, ai Musei capitolini; ne avrà un’altra nel 2019 a Madrid, in occasione dei centocinquant’anni dalla fondazione del Prado. Continua a leggere

L’ Umanesimo di Leonardo Bruni in mostra alla Biblioteca Medicea Laurenziana. Il legame con San Marco.

Fino al 5 gennaio 2018, presso la Biblioteca Medicea Laurenziana, è visitabile la mostra “Leonardo Bruni. L’Umanesimo a Firenze”, a cura di Paolo Viti, la prima dedicata al grande umanista, che fu politico, scrittore, storico, latinista e grecista. Aretino di nascita e fiorentino per cittadinanza, il Bruni (1370/74-1444) fu prima al servizio dei papi e poi, per quasi vent’anni, cancelliere della Repubblica di Firenze, celebrato, infine, nel raffinato monumento funebre scolpito dal Rosselino in Santa Croce: “dopo la morte di Leonardo, la Storia è in lutto, l’Eloquenza è ammutolita, e si dice che tutte le Muse, greche e latine, non abbiano potuto trattenere il pianto”. Leonardo Bruni e il mondo di San Marco, anche se non vi fu un vero e proprio rapporto diretto, fanno parte della stessa grande storia: l’Umanesimo fiorentino. E si scorgono numerosi punti di contatto.

Continua a leggere

Fra Bartolomeo 1517. Al Museo di San Marco, un importante convegno di studi. Il programma.

A 500 anni dalla morte di Fra Bartolomeo (31 ottobre 1517), un convegno di studi (Firenze, 26-28 ottobre) farà il punto sull’opera del frate pittore e degli artisti legati alla sua bottega nel convento di San Marco. Saranno affrontate, con nuove proposte attributive, le più importanti questioni di cronologia e stile, dando nuova luce al dinamico ambiente artistico che ruotava attorno a Fra Bartolomeo e ricostruendo il contesto storico, politico e spirituale di San Marco nei primi due decenni del Cinquecento. Ecco il programma. Continua a leggere

Celebrando Fra Bartolomeo. Al Museo di San Marco, una conferenza di Serena Padovani e un importante convegno

E in Italia? Si domandava giustamente Artribune un anno fa, nel timore che i 500 anni dalla morte di Fra Bartolomeo (1473-1517) passassero inosservati nel nostro Paese, mentre l’Olanda gli dedicava una grande mostra e un bel catalogo. Triste a dirsi, quella mostra di Rotterdam, di cui parlammo a suo tempo sul blog, rimane l’unico vero evento. In Italia, ad oggi, nessuna mostra e nessuna celebrazione. Il savonaroliano Fra Bartolomeo, frate pittore di San Marco, maestro fondamentale nel passaggio tra Quattro e Cinquecento (si pensi al rapporto con Raffaello), è oggi un “dimenticato”. Schiacciato dalle tendenze mainstream, che cercano l’eccentrico, il titanico e il maudit, e (per incultura) non sanno più apprezzare l’arte quando è ricerca di equilibrio. E gli studi e le mostre, si sa, seguono spesso la corrente. Continua a leggere

L’ascolto, il silenzio e il gesto: Virgilio Sieni ritorna a San Marco e nei Cenacoli fiorentini

Cenacoli Fiorentini#7_Grande Adagio Popolare di Virgilio Sieni compie sette anni. Un progetto artistico ambizioso, di dialogo tra passato e presente, danza contemporanea e pittura rinascimentale, istintualità e codificazione del gesto, articolato in quattro azioni coreografiche che coinvolgono quattro comunità di danzatori (professionisti e non professionisti, di tutte le età, provenienze e abilità) e si svolgono in tre Refettori conventuali (San Salvi, Ognissanti e Sant’Apollonia) e nella Biblioteca monumentale di San Marco.

Continua a leggere

FloReMus. Al Museo di San Marco e al Museo degli Innocenti, il primo Festival del Rinascimento musicale a Firenze

Tutti associano il Rinascimento artistico fiorentino alla fioritura di pittura, scultura e architettura. Solo pochi cultori, finora, conoscono l’importanza di Firenze nel Quattro-Cinquecento come laboratorio dei principali indirizzi musicali dell’epoca. A colmare la lacuna, dal 2 al 10 settembre 2017 si svolgerà FloReMus, Festival internazionale del Rinascimento musicale a Firenze, promosso da L’Homme Armé, storica associazione per la promozione della musica antica. Continua a leggere

Notte di note al Museo di San Marco con apertura straordinaria

Sabato 20 maggio, in occasione della “Notte Europea dei Musei 2017”, il Museo di San Marco sarà aperto straordinariamente dalle 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30). Costo di ingresso: 1 euro. Alle 21.00, in Biblioteca si terrà un concerto gratuito a cura del Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze. Di seguito, il programma. Continua a leggere