Archivio dell'autore: Stefania Giorgetti

De ruina mundi: sdegno e passione nella prima poesia del giovane Savonarola

lorenzetti_ambrogio_cattivo_governo

A soli vent’anni, ancora studente laico a Ferrara, Girolamo Savonarola riversa il proprio tormento interiore e lo sdegno per la corruzione del mondo in una potente canzone di stampo petrarchesco, aspra, tagliente e priva di remore. Un grido rabbioso, giovanile ma già maturo, che preannuncia i toni e gli argomenti della futura predicazione da frate. Ne proponiamo una parafrasi in lingua corrente, a corredo del testo originale. Continua a leggere